Richiedi una consulenza gratuita

di Rampa Gianni

Bonus 110 infissi: proroga detrazioni 2022

Bonus 110 infissi 2022. Proroga Bonus

Approvata con la Legge di Bilancio 2022 del 30 dicembre 2021 la proroga al Superbonus 110% infissi.

Scopriamo le novità del nuovo testo e come usufruire delle detrazioni fiscali per la sostituzione di porte finestre ed altre tipologie di infissi.

Proroga Bonus 110 infissi

Confermata e approvata la proroga per le diverse agevolazioni fiscali previste per il 2021. Chi vorrà sostituire o modificare gli infissi nei condomìni o nella propria abitazione potrà avvalersi del Superbonus 110%, usufruendo della norma Bonus infissi.

La proroga infissi, reintegrata nel Superbonus 110%, apporta novità sui lavori trainati. La scadenza originaria di giugno 2022 ha visto una ulteriore proroga fino al 2023. Vediamo tutto ciò che c’è da sapere sulla serie di cambiamenti da parte del Governo Draghi per salvare l’agevolazione leader dei Bonus ristrutturazione casa.

Per rimediare al problema, la misura del Superbonus è stata estesa per questi immobili fino al 2023 ma con decalage dal 2024 al 2025 anche se in modalità ridotta.

La sostituzione completa o parziale di serramenti e infissi si intende per strutture già esistenti e non come nuova installazione. Gli interventi sono possibili a condizione che la superficie totale degli infissi dopo la sostituzione sia minore o uguale di quella precedente.

Spese sostenibili

Nella maxi-agevolazione rientra il Bonus 110 infissi, che include la detrazione pari al 110% delle spese sostenute. Queste contemplano la sostituzione totale o parziale dei vecchi infissi, la fornitura e posa in opera di:

  • finestre
  • porte d’ingresso a patto che separino un ambiente riscaldato dall’esterno (se il vano scale di un condominio non è riscaldato, ad esempio la porta d’ingresso del condominio non rientra nel bonus);
  • scuri, persiane, avvolgibili, cassonetti (se solidali con l’infisso) e suoi elementi accessori, purché tale sostituzione avvenga simultaneamente a quella degli infissi;
  • tende da sole (a condizione che non siano orientate a nord);

In sostanza ogni tipologia di serramenti. L’importante è che questi infissi apportino un miglioramento della classe energetica rispetto a quella raggiunta in precedenza aumentando il rendimento energetico della propria abitazione.

Per avvalersi del bonus occorrerà che i lavori di sostituzione degli infissi avvengano in concomitanza a un intervento trainante (sostituzione della caldaia oppure il cappotto termico). La sostituzione dei serramenti, non effettuata in seno a lavori trainanti, usufruirà della detrazione soltanto del 50%.

Requisiti

Gli interventi per i quali si richiedono le detrazioni devono inoltre rispettare rigorosamente i seguenti requisiti:

  • Prevedere la sostituzione di elementi già esistenti o alcune loro parti;
  • Riguardare stanze o vani riscaldati in modo da proteggerli verso l’esterno o verso vani non riscaldati;
  • Assicurare un valore di trasmittanza termica (Uw) inferiore o uguale al valore di legge.
  • Esclusi ampliamenti, spostamenti dell’area finestra, nuovi fori o aperture luminose.

Ultima buona novità è che le detrazioni sono applicabili sia ai condomini che alle case unifamiliari.

Efficientamento energetico

Gli interventi di efficientamento energetico, per usufruire del Superbonus, devono garantire il miglioramento di almeno due classi energetiche o, almeno, l’acquisizione della classe energetica più alta.

I tempi per la realizzazione degli interventi trainanti, racchiusi tra la data di inizio e la data di fine dei lavori, pongono la condizione che gli interventi trainati siano effettuati congiuntamente agli interventi trainanti ammessi al Superbonus. Tra le spese sostenute per il miglioramentoenergetico sono comprese la sostituzione dei vetri  almeno a doppia camera delle strutture vetrate esistenti.

Superbonus 110 infissi tetto massimo

Essendo un lavoro cosiddetto “trainato”, la sostituzione totale o parziale degli infissi va eseguita con un tetto massimo di 54.545 €.

Dai primi di ottobre 2021, il Decreto MISE (Requisiti Minimi / 2020, allegato I) ha stabilito dei massimali al metro quadro per infissi e serramenti, schermature solari (tende a rullo o a bracci, tende tecniche, veneziane) e oscuranti (persiane, scuri, avvolgibili, tapparelle).

Scadenze

Dal 2022 le scadenze per usufruire della maxi agevolazione del Superbonus 110% avranno una netta distinzione in base ai diversi tipi di edifici per cui è richiesto.

  • Cooperative e condomini fino al 31 dicembre 2024 avranno a disposizione il Superbonus 110% completo, nel 2025 ci sarà a disposizione una detrazione solo del 65%.
  • Le villette avranno accesso al Superbonus 110% con termine ultimo fissato al 31 dicembre 2022.

Infine, mentre Ecobonus e Bonus ristrutturazione si potranno richiedere entro il 31 dicembre 2024, per i privati la scadenza del Bonus 110 infissi è fissata per il 31 dicembre 2025 con sistema a scalare (110% per spese sostenute entro il 31 dicembre 2023, 70% per quelle effettuate entro la fine del 2024 e 65% dal 1° gennaio fino al 31 dicembre 2025). Per godere dei vantaggi al 110%, è bene affrettarsi.

error: I contenuti su questo sito sono protetti dalle regolamentazioni italiane ed internazionali in materia di copyright. Ogni illecito verrà prontamente segnalato via DMCA senza alcun preavviso