Richiedi una consulenza gratuita

di Rampa Gianni

Scala a chiocciola: progettazione e tipologia

Scala a Chiocciola: La Progettazione e le Tipologie

Tra le tipologie di scale c’è quella a chiocciola, particolare ma soprattutto utile. Il suo nome deriva dalla forma circolare che ha una andamento elicoidale che si snoda attorno ad un’asse centrale e verticale detto piantone.

Il suo vantaggio principale è quello di avere un ingombro ridotto, ecco perché sono la scelta prediletta per chi ha problemi di spazio. Funzionalità che non rinuncia all’estetica ma le varianti da prendere in considerazione sono molteplici.

Nel momento in cui si desidera installare una scala a chiocciola dentro casa e bene conoscere tutti i componenti del collegamento verticale e le esigenze che si vogliono soddisfare. È bene tenere presente che queste scale possono avere una pianta rotonda o in base alla figura geometrica all’interno della quale sono iscritte (esempio: quadrato).

Progettazione

Minimo ingombro, estetica interessante e buona fruibilità sono le caratteristiche principali della scala a chiocciola. Solitamente la progettazione di questo tipo di scala è prediletta quando si ha poco spazio a disposizione e si vogliono collegare due livelli.

Realizzare questo tipo di scala non è così semplice poiché è necessario valutare diversi aspetti e fattori. Nel realizzare il progetto di una tipica scala in muratura, si tiene conto solo dell’altezza. Ossia della quota da raggiungere. Per i restanti elementi ci si riferisce a misure predefinite.

Un po’ di numeri a cui prestare attenzione

Si tratta, in particolare, della profondi ogni scalino (pedata) che deve essere di 33 cm. Nonché dell’altezza di ognuno di essi (alzata), della misura di circa 17 cm. Una volta determinati questi aspetti, bisogna stabilire il numero di gradini. Il calcolo si esegue con il rapporto fra la quota e l’alzata. Se per esempio la prima è pari a 238 cm, questo valore si dividerà per 17, ottenendo così il numero di 14 scalini.

Per una scala a chiocciola il progetto da effettuare è diverso da quello di una scala lineare. Infatti, in questo tipo di struttura i gradini si avvolgono su sé stessi con un conseguente buon risparmio di spazio. Pertanto, fra un giro e l’altro, occorre lasciare un paio di metri in altezza. Ciò consentirà una comoda salita e/o discesa della scala a chiocciola, senza curvare la schiena. È dunque necessario elevare la misura dell’alzata fino a 20/22 cm.

Il numero dei gradini

Un altro parametro fondamentale che non può essere trascurato è il numero di gradini che ci sono per ogni giro. Per essere più chiari: la pianta di una scala a chiocciola altro non è che un cerchio diviso a spicchi ciascuno dei quali forma un gradino (triangolare).

A differenza dei classici gradini quelli della scala a chiocciola hanno una pedata inferiore e per cui sono un po’ meno comodi. Per ovviare a questa “scomodità” c’è bisogno di mantenere le proporzioni corrette tra la pedata e l’alzata (che sarà maggiore). In seguito a tutte queste considerazioni per ogni giro, 360°, il numero massimo di gradini è 12 ognuno dei quali avrà un angolo di 30°.

Esempio

Per comprendere al meglio la progettazione facciamo un esempio concreto. Se l’altezza da coprire è di 3 metri (300 cm) bisogna dividerla per il valore dell’alzata di 20 cm. Il risultato è 15, corrispondente al numero di scalini di cui si necessita per coprire l’altezza totale. Da non trascurare è anche un altro elemento: una scala a chiocciola per essere comoda deve avere uno spazio di almeno 130 centimetri di diametro.

Da ricordare è la verifica delle caratteristiche strutturali del solaio, per capire qual è il peso massimo che è in grado di sostenere il solaio. Il solaio, con l’installazione di questa scala, dovrà essere forato secondo il diametro della scala, per cui questo buco deve essere protetto con un adeguato parapetto.

Vantaggi e applicazioni delle scale a chiocciola

Come detto precedentemente il principale vantaggio delle scale a chiocciola è quello di occupare uno spazio minimo.

Vantaggi

Dimensioni ridotte
Facile posa in opera
Adattabilità delle soluzioni architettoniche

Applicazioni

Collegamento per sopraelevazioni
Spazi ridotti
Scale secondarie
Scale salva spazio per soppalchi

Ingombro ridotto, massima funzionalità ed estetica accattivante sono gli elementi che rendono vantaggiosa la scala a chiocciola. Una fantastica scelta per chi ha problemi di spazio. I progettisti di Ambienti&serramenti ti aspettano

Richiedi oggi un preventivo

error: I contenuti su questo sito sono protetti dalle regolamentazioni italiane ed internazionali in materia di copyright. Ogni illecito verrà prontamente segnalato via DMCA senza alcun preavviso